God Mars festeggia il suo 30° anniversario rilasciando God Mars Super Complete Box

Sono online sul canale youtube di TMS Entertainment un paio di video promozionali dedicati all’edizione speciale di God Mars realizzata per festeggiare il 30° anniversario della serie. L’anime, nato nel 1981, si basa “vagamente” sul manga di Mars di Mitsuteru Yokohama.

【CM 1】30th Anniversary 六神合体ゴッドマーズ SUPER COMPLETE BOX

【CM 2】30th Anniversary 六神合体ゴッドマーズ SUPER COMPLETE BOX

Rokushin Gattai God Mars Super Complete Box sarà in vendita in Giappone dal 5 ottobre al prezzo di 34.800 ¥ e conterrà tutti e 64 gli episodi della serie, il film e gli OVA in versione Blu-ray Disc. Inoltre pare che in questa nuova versione saranno presenti anche alcune nuove scene realizzate in CGI, come nel secondo video.

In aggiunta a ciò vi sarà anche un original drama di God Mars, materiali di produzione, riproduzione dei manifesti e altro materiale da collezione come le copertine dei CD, laser disc, VHS e DVD legati all’anime con le relative colonne sonore originali ed alcuni brani inediti. Tra quest’ultimi vi sarà anche la versione karaoke della sigla originale iniziale e finale della serie.

La storia di God Mars è ambientata nell’anno 1999. La Terra, al culmine del proprio sviluppo tecnologico, si appresta a colonizzare l’intero sistema solare, con la costruzione di una base spaziale su Plutone. La supervisione di tali lavori è affidata al team Crasher Squad (la squadra speciale), che ha la sua base in un centro diretto dal professor Otsuka. Tra i membri della squadra vi è un ragazzo di 17 anni, protagonista della serie: Takeru Miojin. Questi è parte del team completato da Mika, Naoto, Keiji e Akira.

Takeru Miojin è il figlio del dottor Miojin. All’età di 17 anni, inizia ad avere alcuni incubi, agitati da una tenebrosa figura che afferma di chiamarsi Zoule, di essere l’imperatore di un misterioso pianeta di nome Gishin e d’essere il suo vero padre. Il ragazzo, confuso e disorientato chiede spiegazione al padre il quale si vede costretto a raccontare tutta la verità al figlio: nel 1982, (appunto 17 anni prima) in un punto dell’oceano dove sorge la scogliera Miojin, si verificò una potente esplosione. Il dottore vi si precipitò a controllare e rinvenne una capsula con all’interno un neonato, che venne adottato e chiamato Takeru.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: