Le Momoiro Clover Z ispirano un manga sul wrestling

A quanto sembra le cinque idol del gruppo giapponese noto come Momoiro Clover Z (Dragon Crisis! Ending, Yosuna no Sora Ending) hanno ispirato la realizzazione di una serie manga sul wrestling.

Il primo capitolo del manga sarà pubblicato sul numero di marzo di Monthly Shonen Rival di Kodansha, in vendita dal 3 febbraio e vedra le Momoiro Clover Z trasformarsi in lottatrici professioniste note con il nome di Momo Pro Z. Ovviamente oltre alle scene di lotta non mancheranno le classiche gag che si celano dietro le quinte di questo sport.

Sulla copertina del magazine saranno raffigurate le Momoiro Clover Z ed in più, oltre alla pagina a colori, appariranno sulla copertina e su di un poster esclusivo.

Momo Pro Z

Le ragazze sono apparse recentemente in pubblico per promuovere la serie animata di Bodacious Space Pirates/Mōretsu Pirates, dove loro contribuiscono cantando la sigla di apertura e chiusura della serie tv intitolate rispettivamente “Mōretsu Uchū Kōkyōkyoku – Dai-Shichi Gakushō’ Mugen no Ai’” (Extreme Space Symphony’s Movement VII “Infinite Love”) e “Lost Child“.

Il cd contenentele queste due canzoni sarà in vendita dal 7 marzo; mentre la serie tv, prodotta da Satelight (Fairy Tail, Aquarion Evol, Fresh Precure, Shugo Chara) e diretta da Tetsuo Sato (Ninja Scroll), andrà in onda il 7 gennaio sui canali MBS, Tokyo Mx e TVK con successivamente replice/messe in onda su altre emittenti tra cui AT-X.

La storia di Mōretsu Pirates si svolge intorno a Marika Katou, un vivace liceale che si tiene sempre occupata con il circolo nautico spaziale alternandolo col suo lavoro part-time presso una caffetteria. Una vita tutto sommato noiosa per le sue aspettative, fino a quando non incontra due uomini che affermano di essere i subordinati del suo defunto padre. I due gli chiederanno di assumere il comando della nave spaziale Bentern Maru, poichè in base agli accordi stipulati dai pirati durante la guerra d’indipendenza avvenuta un secolo prima, la nave sarebbe passata in eredità ad un discendente diretto del capitano. Marika non esita nemmeno un momento e si imbarca per le profondità dello spazio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: