Chihayafuru, edizione bilingue per il manga


Image © 2007 SUETSUGU Yuki/Kodansha

La casa editrice giapponese Kodansha ha rilasciato nel mese di Dicembre e di Febbraio una versione bilingue dei primi due volumi di Chihayafuru, il manga sul karuta di Yuki Suetsugu. Infatti, oltre alla classica versione giapponese, il manga è stato pubblicato anche in versione inglese.

Nel manga si narra la vita quotidiana di Chihaya, una ragazza che viene chiamata “la bellezza in vano”, perchè pur essendo bellissima non è fine, ma al contrario è un maschiaccio. La ragazza tenta di creare un club di Hyakunin Isshu (carte tradizionali) nella sua scuola superiore. Ma ecco che veniamo catapultati in un flash back anni addietro, quando Chihayaha sognava di veder diventare la sorella una modella; ma un giorno Arata, appena trasferitosi nella sua scuola, le disse che stava sbagliando ad incentrare le sue aspettative sugli altri, e piuttosto doveva coltivare un sogno tutto suo. Arata era un giocatore esperto di Hyakunin Isshu e giocava in un modo che Chihaya non aveva mai visto prima. Dopo aver preso il posto dell’amico in una partita, la protagonista se ne scopre appassionata e vuole diventare la migliore…

Questo titolo, serializzato nel 2007 e attualmente composto da 16 volumi, ha vinto la seconda edizione del Manga Taisho (Cartoon Grand Prize) del 2009, e il Kodansha Manga Award come miglior shoujo manga nel 2011, oltre al fatto di essere stato ad anime televisivo e trasmesso in Giappone nel 2011 durante la scorsa stagione invernale e giunta alla sua “conclusione” solo qualche mese fa.

Ovviamente questo non è il primo manga ad essere pubblicato in bilingue, tant’è che Kodansha International ha lanciato questo progetto nel 1999 con la pubblicazione di The New Kindaichi FIles (Kindaichi Shonen no Jikenbo/Kindaichi Case Files) al quale segui col passare dle tempo altri titoli come: GTO, Division Chief Kosaku Shima, Cardcaptor Sakura, The Genius Bakabon, Asakiyumemishi – The Tale of Genji, Love Hina, Princess Knight, Akko-chan’s Got a Secret (Himitsu no Akko-chan), Ah My Goddess, GeGeGe no Kitarō, Zipang, Peach Girl, Devilman, Ghost in the Shell e Chobits. Tuttavia, nel 2003 Kodansha fermo il progetto, questo perchè Tokyopop aveva iniziato a pubblicare i titoli di Kodansha per il Nord America, ma con la recente chiusura dell’editor americano pare che abbia ripreso il suo vecchio programma.

Dal 2006 ad oggi sono stati rilasciati in bilingue i segeunti titoli:

Nodame Cantabile
President Kosaku Shima (sequel di Division Chief Kosaku Shima)
Angel Bank
Ghost in the Shell: Man Machine Interface
Chihayafuru

e come noterete la maggior parte dei titoli citati in questa notizia sono stati e/o sono ancora in corso di pubblicazione e/o ristampa per il nostro bel paese.

Che ci sia una buona speranza di poter veder anche da noi questo manga, Voi cosa ne pensate ? E sopratutto cosa ne pensate su quest’idea dei manga in bilunge ?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: